14/12/2007

ENRICO LETTA (SOLE 24 ORE) : "COERENTI SUL 5 PER MILLE".

Il maxi emendamento presentato ieri dal Governo costituisce una risposta chiara e definitiva alla discussione intorno al 5 per mille. In molti ne hanno sottolineato in queste settimane l'importanza, da quest'ultimo Gianfranco Fabi ieri sul Sole 24 Ore. Il Governo ha dunque mantenuto l'impegno preso sin dall'inizio di questa legislatura- ribadito su questo giornale il 20 ottobre scorso- e ha stanziato ingenti risorse per garantire stabilità e sostenibilità a questa modalità per finanziare la ricerca e il terzo settore.

13/12/2007

ALLARGATA LA FASCIA DI ESENZIONE DEL TICKET SUI FARMACI.

Dal 1° gennaio 2008 gli appartenenti ai nuclei familiari con reddito complessivo fino a 36 mila euro non pagheranno più il ticket di due euro sui farmaci. Lo ha deciso la Giunta regionale con un'apposita delibera, onorando l'impegno assunto di fronte ai cittadini di procedere a una progressiva abolizione del ticket.  L'attestato di esenzione sarà rilasciato dall'Asl di residenza a tutti coloro che ne hanno diritto sulla base di un'autocertificazione. Dopo l'allargamento dell'esenzione agli anziani a basso reddito, a disoccupati, invalidi e altre categorie di persone in difficoltà, avvenuto nel corso della prima parte della legislatura, questo nuovo cospicuo ampliamento dell'esenzione tocca una fascia molto consistente della popolazione piemontese. Questo dimostra quanto impegno stia mettendo il Partito Democratico e la maggioranza di centrosinistra nel realizzare gli obiettivi con cui si è presentata agli elettori. Nonostante le difficoltà a tutti note dei bilanci regionali, la cancellazione del ticket sui farmaci entro il termine della legislatura resta un traguardo ancora valido e raggiungibile.

11/12/2007

BANDIERE DELLE MINORANZE LINGUISTICHE-STORICHE: APPROVATA LA LEGGE REGIONALE CHE PREVEDE L’ESPOSIZIONE SUGLI EDIFICI PUBBLICI.

"Il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato la proposta di legge Norme per l'esposizione delle bandiere delle minoranze linguistiche-storiche presenti sul territorio della Regione Piemonte. In tal modo sugli edifici pubblici dei Comuni in cui sono insediate popolazioni appartenenti ai diversi gruppi linguistici della Regione Piemonte (ovvero le minoranze walser, franco-provenzale ed occitana), può essere esposta, accanto alla bandiera italiana, regionale ed europea, anche quella della comunità di riferimento. Si tratta di un provvedimento importante, perfettamente coerente con lo spirito che anima lo Statuto della Regione Piemonte che tutela e promuove l'originale patrimonio linguistico della comunità piemontese, salvaguarda le minoranze culturali, valorizza le radici storiche, culturali, artistiche e linguistiche".

10/12/2007

"NOTIZIA OGGI VERCELLI" : "ORA LA GENTE ATTENDE UNA POLITICA INNOVATIVA".

Nell'ottobre scorso durante l'intervento tenuto alla Scuola di Studi Superiori S.Anna di Pisa il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha affermato che l'attuale dibattito " tende a concentrarsi in modo esclusivo ed ossessivo sui temi della politica e dello scontro politico. Guai a perdere il collegamento con le ansie di vita e di futuro dei cittadini, delle famiglie, dei giovani e con le esigenze oggettive cui deve rispondere, nel mondo d'oggi, nell'organizzazione della società italiana. E' solo questo collegamento che può evitare il rischio di un discorso politico ripiegato su se stesso, fatalmente strumentale e sostanzialmente infecondo". Credo che questo monito valga per tutti i soggetti del panorama politico italiano. E' un appello bipartisan, come si usa dire. E' soprattutto una sfida per i due nuovi partiti, il Partito Democratico e il Partito del Popolo delle Libertà, i cui leader, Veltroni e Berlusconi, hanno avviato un confronto sui temi delle riforme istituzionali ed elettorali.

04/12/2007

SICUREZZA. ALESSANDRO BIZJAK: "BENE LA NUOVA LEGGE CHE ASSEGNA ALLA REGIONE IL COMPITO DI PROMUOVERE I PATTI LOCALI"

In merito all'approvazione in Consiglio Regionale sul disegno di legge "Disposizioni relative alle politiche regionali in materia di sicurezza integrata", il consigliere regionale Alessandro BIZJAK ha dichiarato: "Esprimiamo soddisfazione per l'approvazione della nuova legge regionale che affronta in modo innovativo e maggiormente incisivo i temi della sicurezza. Abbiamo contribuito, sulla base del ddl di Giunta, a costruire una legge in cui la Regione non si sostituisce allo Stato, che ha il compito di garantire sicurezza e ordine pubblico, ma diviene il soggetto che promuove i patti per la sicurezza integrata.  A fronte di una diffusa percezione di insicurezza tra i cittadini, in sede di attuazione sarà essenziale sviluppare al meglio le potenzialità dei ‘Patti Locali', strumenti preziosi purché non improntati alla gestione dell'emergenza e applicati non solo nelle grandi città, ma anche nelle piccole realtà delle nostre province. Il Consiglio regionale ha approvato anche un ordine del giorno (di cui sono firmatario), che impegna la Giunta regionale a destinare alle province non torinesi una parte importante dei 5 milioni di euro previsti per l'anno in corso per i patti di sicurezza integrata. La sicurezza è per noi il modo di coniugare al meglio la legalità, il rispetto delle regole e l'integrazione sociale".

Condividi contenuti
Powered by Powered by Eta Beta

Alessandro Bizjak - Consigliere Regionale Regione Piemonte
via Arsenale, 14 - 10121 Torino - Tel. 011.57.57.461 - Fax 011.53.48.22 - E-mail: info@alessandrobizjak.it